Salta al contenuto principale
blog | Come scegliere un servoazionamento |
|
2 minuti di lettura

La scelta di un servoazionamento dipende dal servomotore specifico utilizzato nell'applicazione. I requisiti di motion del meccanismo azionato determinano le esigenze in termini di tensione e corrente del servomotore, cioè le informazioni chiave necessarie per la scelta di un servoazionamento. La scheda con le specifiche tecniche del motore riporta i dati relativi a corrente di picco e continua e la tensione nominale del motore. Poiché molti servomotori hanno un rapporto tra valori di picco e continui anche di 4 a 1, è essenziale tenere conto dei requisiti relativi alla coppia di picco dell'applicazione.

Una volta stabilite tensione e corrente del motore, si può poi selezionare il servoazionamento dal momento che i suoi valori nominali dipendono proprio da tensione e corrente. Per un servoazionamento brushless a corrente continua è la tensione di ingresso a determinare la tensione di esercizio del bus CC per l'alimentazione del motore. Le specifiche del servoazionamento includeranno una tensione di ingresso e i valori nominali di corrente continua e di picco. Si osservi che la maggior parte dei servoazionamenti oggi sul mercato hanno una corrente di picco nominale pari a 2 o 3 volte quella continua e la corrente di picco è disponibile per impulsi di breve durata inferiore a pochi secondi.

Esempio 1

I requisiti dell'applicazione hanno portato alla scelta di un motore con una tensione nominale di 240 V CA, una corrente continua di 3 amp e una corrente di picco di 5 amp per l'accelerazione. Per questo tipo di applicazione occorre un azionamento con una tensione nominale di 240 V CA e una corrente continua di 3 amp. Un azionamento da 3 amp avrà probabilmente un valore nominale di 6 o 9 amp per la corrente di picco, in linea con i requisiti dell'applicazione.

Sebbene l'aderenza ai requisiti di tensione e corrente garantisca la potenza sufficiente per alimentare il motore, esistono vari altri aspetti da considerare per determinare il servoazionamento adatto all'applicazione: requisiti di motion, opzioni di retroazione e protocolli di comunicazione disponibili. La complessità del servoazionamento scelto è basata sul tipo di anello con cui funziona il motore, ovvero coppia, velocità o posizione. Le opzioni di retroazione sono importanti poiché un motore può integrare un elemento di retroazione specifico che deve corrispondere alla capacità di accettazione dell'azionamento. Infine, un servoazionamento integrato in un sistema di automazione più ampio deve poter comunicare su una rete o su un bus di campo specifici.

Esempio 2

Un motore richiede 240 V CA, corrente di picco di 8 amp per 1,5 secondi e corrente continua di 2 amp. Per questa applicazione servirebbe un azionamento superiore a 8 amp per soddisfare i requisiti della corrente di picco. Sebbene per il funzionamento continuo siano sufficienti 2 amp, quello che serve è un azionamento continuo da 3 amp con corrente di picco pari a 9 amp. In presenza di un amplificatore con una corrente continua nominale superiore ai valori del motore, si consiglia il monitoraggio della temperatura per evitare un surriscaldamento indesiderato del motore.

Per la scelta del servoazionamento adatto è necessaria una conoscenza approfondita dei sistemi di motion control e dei vari fattori che ne influenzano le prestazioni. Un esperto di motion control dispone delle competenze necessarie per districarsi tra le complessità del processo di selezione. Si raccomanda inoltre di acquistare azionamento e servomotore della stessa marca poiché i rispettivi valori nominali sono ottimizzati per garantire un funzionamento efficiente come sistema.

Conosci i tuoi requisiti di corrente e tensione per un azionamento? Inserisci le tue specifiche per cercare e confrontare i nostri prodotti, identificando quello che meglio si adatta alle tue esigenze con il nostro strumento di selezione dei prodotti.

Consulta un esperto

Servoazionamento AKD®

La serie AKD® lavora con ottime prestazioni, supporta la più grande base installata dai clienti ed offre:

  • Loop di controllo del motion leader nel settore
  • Assistenza completa per retroazione del motore e bus di campo dell’azionamento, comprendente EtherCAT, EtherNet/IP, Profinet RT, ecc.
  • Compatibilità plug and play con i motori Kollmorgen
  • WorkBench GUI, apprezzato per l’esperienza utenti e l’utilizzabilità
Scopri di più

Servoazionamento AKD2G

Nata dalla ricca tradizione AKD, AKD2G è la più recente tecnologia per servoazionamenti, che aggiunge:

  • Tecnologia a doppio asse per ingombro ulteriormente ridotto
  • Opzioni sulla sicurezza funzionale: integrate tramite SafeMotion Monitor (comprendente FSoE)
  • Display grafico a colori
  • Ottimizzato per retroazione e alimentazione a cavo singolo
Scopri di più

Progetta l'eccezionale

Kollmorgen crede nel potere del motion e dell'automazione per creare un mondo migliore.

Scopri di più

Altre Risorse

Guida introduttiva al dimensionamento e alla selezione di sistemi servo >

When specifying servo motors, drives and cables, learn how to optimize motion by incorporating mechanical load, motion profile, ambient environment, cabling and other considerations into a system-wide approach.

Veloce sviluppo di protesi ed esoscheletri di nuova generazione >

Humotech è stata fondata nel 2015 guidata da una semplice domanda: invece di costruire prototipi su prototipi, cosa accadrebbe se gli ingegneri potessero valutare la progettazione di protesi, ortesi, esoscheletri e altri concetti di macchine…
La tecnologia ad azionamento diretto aumenta la velocità e la qualità della produzione di batterie agli ioni di litio per veicoli elettrici

La tecnologia ad azionamento diretto aumenta la velocità e la qualità della produzione di batterie agli ioni di litio per veicoli elettrici  >

Una fase importante della produzione delle batterie agli ioni di litio per i veicoli elettrici è la saldatura a tenuta stagna del tappo superiore del terminale positivo al guscio della batteria. La saldatura laser è la tecnologia ideale per questo…
Satellite di terra

Scheda tecnica di AKD2G 24A >

Il nuovo servoazionamento AKD2G 24A di Kollmorgen offre una capacità di corrente continua tre volte superiore e una ricca serie di funzioni per una semplice integrazione in applicazioni complesse.
White paper di Kollmorgen: Monitoraggio e controllo dei freni attraverso la tecnologia di sicurezza funzionale sull'azionamento

Monitoraggio e controllo dei freni attraverso la tecnologia di sicurezza funzionale sull'azionamento >

Come garantire la sicurezza dei carichi verticali in conformità con ISO 13849-1? Le funzioni di sicurezza sull'azionamento offrono una soluzione per semplificare il controllo dei freni, senza dover scendere a compromessi.

5 motivi fondamentali per prendere in considerazione un aggiornamento a servoazionamenti AKD2G >

I progressi nella tecnologia dei processori per servoazionamenti continuano a incrementare le funzionalità e le capacità offerte. La scelta di un nuovo azionamento o sistema di controllo rispetto a uno esistente dipende in ultima analisi dai…

Quali sono i cinque componenti principali di un servomotore brushless >

I servomotori sono utilizzati in diversi mercati per alimentare macchine, strumenti, robot e altre applicazioni di automazione industriale. Questo blog illustra i cinque elementi principali di un servomotore CC brushless convenzionale: il rotore, lo…
Cos'è un sistema ad anello chiuso?

Cos'è un sistema ad anello chiuso? >

Parlando di servomotori e servosistemi si potrebbe incontrare il termine "sistema ad anello chiuso". Se ti stai chiedendo cosa significa e come funziona, sei capitato nel posto giusto. Analizziamo alcune delle domande più comuni.