Salta al contenuto principale
blog | Un piccolo passo... angolo di passo da 0,9 o 1,8 gradi |
|
2 minuti di lettura

Nel corso degli anni si è discusso molto sull’angolo di passo da 1,8 gradi o da 0,9 gradi dei motori passo-passo ibridi industriali. Oggi i motori passo-passo hanno un angolo di passo standard da 1,8 gradi che porta a 200 passi per giro. Agli albori dei motori passo-passo, prima dell’avvento dei sistemi microstepping, la risonanza low-end svolgeva un ruolo significativo in molte applicazioni. I progettisti di applicazioni suggeriscono di aumentare il carico o, in alternativa, di abbassare la frequenza della larghezza di banda o semplicemente di evitare la risonanza low-end in generale.

Per alcuni motori passo-passo, la soluzione con un angolo di passo ridotto è stata creata per diminuire il rumore intorno a ogni dente. Il risultato è stata una modifica meccanica che ha ridotto l’angolo di passo da 1,8 gradi a 0,9 gradi che ha determinato 400 passi per giro.

Questo ha permesso di ridurre il rumore e in alcuni casi di avere un funzionamento più lineare, accelerando la zona di risonanza low-end. Tuttavia, aver raggiunto un angolo di passo così ridotto ha causato una maggiore saturazione delle lamine d’acciaio intorno al dente. La coppia è quindi diminuita a causa delle perdite di nucleo. Con l’aumento della corrente, le perdite diventano più significative e il guadagno anticipato viene perso a causa della saturazione.

angolo di passo da 0,9 gradi angolo di passo da 1,8 gradi
angolo di passo da 0,9 gradi angolo di passo da 1,8 gradi

Inizialmente, quasi tutti i motori con angolo di passo da 0,9 erano Nema 23 o motori a statore unico con frame Nema 34 che disponevano di correnti inferiori. Correnti più basse producevano una minore saturazione delle lamine d’acciaio ed erano quindi perfette per alcune applicazioni.

Mentre c’è ancora spazio per i motori passo-passo con angolo 0,9, l’introduzione del microstepping e il filtraggio migliorato dei moderni azionamenti dei motori, la risonanza low end dei motori passo-passo da 1,8 può essere accelerata e gestita all’interno dell’area specifica.

Consulta un esperto

Progetta l'eccezionale

Kollmorgen crede nel potere del motion e dell'automazione per creare un mondo migliore.

Scopri di più

Altre Risorse

Ottieni posizionamento preciso evitando la complessità grazie ai motori passo-passo >

Se cerchi movimento preciso con configurazione semplice, i motori passo-passo non possono che essere la tua prima scelta per la costruzione o l'ammodernamento di una macchina.
Cosa devi sapere quando scegli un azionamento per il tuo motore passo-passo

Cosa devi sapere quando scegli un azionamento per il tuo motore passo-passo >

Per sfruttare al meglio il motore passo-passo selezionato occorre abbinarlo all'azionamento giusto. Sono tre gli elementi critici di cui tenere conto per la scelta: tensione, corrente e induttanza. Ciascuno di essi svolge un ruolo importante a…

Perché il mio motore passo-passo si surriscalda? >

Tutti i motori elettrici si surriscaldano durante il funzionamento, è semplicemente una conseguenza del passaggio di corrente attraverso una bobina di filo. I motori elettrici utilizzano fili di rame per formare bobina che fanno parte del circuito…

Il grande dibattito: motore passo-passo e servomotore a confronto >

Qual è la tecnologia migliore per i motori da utilizzare in un'applicazione di motion control? Esistono numerose tecnologie per creare il movimento, ad esempio di tipo idraulico, pneumatico o elettromeccanico. Nel settore del motion control di…

Come scegliere un motore passo-passo >

Sono diversi i requisiti prestazionali di cui tenere conto quando si seleziona un motore passo-passo per un'applicazione. Lo strumento di ottimizzazione per motori passo-passo è il modo più rapido ed affidabile per determinare queste esigenze.

Come funziona un motore passo-passo? >

Un motore passo-passo è un semplice motore sincrono brushless bifase contenente un rotore magnetizzato a segmenti e uno statore costituito da un certo numero di bobine elettromagnetiche. Una volta alimentate, le bobine creano poli positivi e negativi…

In piccolo - Come l’attuale tecnologia dei motori passo-passo può contribuire a ridurre le dimensioni della macchina >

As it turns out, "going small" is an effort that traces back to the first steppers ever manufactured. Released in 1952, the Sigma "Cyclonome 9" series, one of the first steppers ever designed, was the first standard offering of its kind.