Salta al contenuto principale
blog | Il grande dibattito: motore passo-passo e servomotore a confronto |
|
2 minuti di lettura

Qual è la tecnologia migliore per i motori da utilizzare in un'applicazione di motion control? Esistono numerose tecnologie per creare il movimento, ad esempio di tipo idraulico, pneumatico o elettromeccanico. Nel settore del motion control di precisione, molti progettisti di macchinari devono scegliere tra tecnologie basate su motori passo-passo o servomotori per risolvere i requisiti prestazionali da affrontare. Sia i motori passo-passo che i servomotori hanno un posto di rilievo nel settore del motion control, ma il dibattito su quando usare gli uni o gli altri è molto acceso.

Proviamo ad entrare nella discussione in corso tra i sostenitori dei motori passo-passo e dei servomotori…

Tecnico A: “Mi piacciono i motori passo-passo. Sono semplici da usare e configurare oltre che affidabili. Non mi servono mucchi di schemi di controllo elaborati per spostare il mio sistema dal punto A al punto B”.

Tecnico B: “Preferisco un servomotore. La capacità di coprire un ampio intervallo di coppia e velocità si adatta perfettamente al design multiasse della mia macchina”.

I tecnici coinvolti nella discussione provengono da due differenti settori e dispongono di sistemi meccanici notevolmente diversi. Il tecnico A privilegia la semplicità del motore passo-passo, dalla configurazione e funzionamento alla facilità di messa in servizio. In base al commento in merito al posizionamento da punto a punto, il tecnico A probabilmente ha scelto la soluzione migliore per la sua macchina specifica. I motori passo-passo sono la scelta ideale per semplici applicazioni da punto a punto in cui i disturbi di carico sono minimi. Il tecnico B privilegia invece le ampie funzionalità dei servomotori, il che ha senso in applicazioni che richiedono un controllo preciso e dispongono di assi multipli per un movimento coordinato. Il controllo ad elevata larghezza di banda e precisione dei servomotori ad anello chiuso rende possibile un movimento perfettamente coordinato per le macchine multiasse.

Tecnico B: “Ho avuto una pessima esperienza con i motori passo-passo quando abbiamo provato a usarli su un asse con disturbi di carico variabili”.

Tecnico A: “Ho provato a usare un servomotore, ma quando raggiungeva la posizione si spostava leggermente avanti e indietro prima di fermarsi e questo causava problemi nella finitura del prodotto”.

Quando il tecnico B ha usato un motore passo-passo su un asse con disturbi di carico non prevedibili, alcune di queste variazioni hanno causato la perdita di conteggio del motore, con conseguenti errori di posizione. Sebbene questo problema possa essere corretto aggiungendo una funzione di retroazione al motore passo-passo, mette in evidenza un'applicazione in cui il motore passo-passo a circuito aperto potrebbe non rappresentare la scelta migliore. Nel caso del tecnico A, un servomotore non correttamente messo a punto potrebbe “andare a caccia” della posizione. I tempi di spostamento e assestamento possono variare da un'applicazione all'altra in funzione della taglia del motore, del disadattamento d'inerzia e dell'adattamento dei circuiti di asservimento. Nel caso di un semplice spostamento da un punto ad un altro con disturbi di carico minimi, un motore passo-passo è probabilmente una scelta migliore per fermarsi nel punto designato e mantenere la posizione senza continuare a cercarla.

Per il tecnico A il semplice posizionamento da punto a punto è stato risolto al meglio con un motore passo-passo mentre per il tecnico B il coordinamento multiasse è stato soddisfatto con un servomotore. Questo “dibattito” analizza solo alcuni degli aspetti che possono influire sulla scelta tra un servomotore e un motore passo-passo. Per contribuire a stabilire quale tecnologia di motori si adatta meglio ad ogni situazione, Kollmorgen esamina vari aspetti delle applicazioni nel white paper “Motore passo-passo o servomotore: quale scegliere?”

Consulta un esperto

Servomotori AKMA

Il servomotore AKMA, pur essendo leggero, è progettato per ambienti difficili come il settore food & beverage e offre prestazioni e affidabilità elevate.
Scopri di più

Progetta l'eccezionale

Kollmorgen crede nel potere del motion e dell'automazione per creare un mondo migliore.

Scopri di più

Altre Risorse

Guida introduttiva al dimensionamento e alla selezione di sistemi servo >

When specifying servo motors, drives and cables, learn how to optimize motion by incorporating mechanical load, motion profile, ambient environment, cabling and other considerations into a system-wide approach.

Veloce sviluppo di protesi ed esoscheletri di nuova generazione >

Humotech è stata fondata nel 2015 guidata da una semplice domanda: invece di costruire prototipi su prototipi, cosa accadrebbe se gli ingegneri potessero valutare la progettazione di protesi, ortesi, esoscheletri e altri concetti di macchine…

Quali sono i cinque componenti principali di un servomotore brushless >

I servomotori sono utilizzati in diversi mercati per alimentare macchine, strumenti, robot e altre applicazioni di automazione industriale. Questo blog illustra i cinque elementi principali di un servomotore CC brushless convenzionale: il rotore, lo…
Cosa devi sapere quando scegli un azionamento per il tuo motore passo-passo

Cosa devi sapere quando scegli un azionamento per il tuo motore passo-passo >

Per sfruttare al meglio il motore passo-passo selezionato occorre abbinarlo all'azionamento giusto. Sono tre gli elementi critici di cui tenere conto per la scelta: tensione, corrente e induttanza. Ciascuno di essi svolge un ruolo importante a…
Che cos'è considerato un motore a bassa tensione?

Che cos'è considerato un motore a bassa tensione? >

La Direttiva Bassa Tensione che definisce la bassa tensione da 50 a 1.000 V CA, o da 120 a 1.500 V CC, si basa sulla tensione di rete utilizzata per alimentare l'impianto elettrico e si collega a specifiche normative IEC in materia di sicurezza e…

Perché il mio motore passo-passo si surriscalda? >

Tutti i motori elettrici si surriscaldano durante il funzionamento, è semplicemente una conseguenza del passaggio di corrente attraverso una bobina di filo. I motori elettrici utilizzano fili di rame per formare bobina che fanno parte del circuito…
Ambiente per servizio pericoloso

Considerazioni di carattere progettuale per i servomotori in ambienti pericolosi >

I servomotori e gli azionamenti sono la soluzione privilegiata in un'ampia gamma di applicazioni industriali, ma cosa è bene prendere in considerazione quando vengono impiegati in ambienti estremi o pericolosi? In molti casi, lo stesso motore è…

Derating del motore a causa di temperature ambiente elevate >

Come calcolo la coppia continua del motore impiegato in un ambiente al di sopra della sua temperatura nominale? Poiché la coppia continua (Tc) del motore è classificata per una temperatura ambiente pari a 40 °C, come calcolo la coppia continua del…