Back to top

Quali sono i cinque componenti principali di un servomotore brushless

28 Set 2022
Esperti di Kollmorgen

I servomotori sono utilizzati in diversi mercati per alimentare macchine, strumenti, robot e altre applicazioni di automazione industriale. Questo blog illustra i cinque elementi principali di un servomotore CC brushless convenzionale: il rotore, lo statore, i cuscinetti, la retroazione e l'alloggiamento.

Il rotore

Elemento mobile del servomotore, il rotore è costituito da un albero con segmenti di magnete fissati a quest'ultimo o incorporati in una serie di lamine disposte sull'albero. I magneti sono disposti in coppie di poli e sono orientati secondo uno schema alternato positivo/negativo. La rotazione nasce quando il flusso magnetico generato dai magneti interagisce con i campi elettromagnetici generati dallo statore.

Lo statore

Lo statore, l'elemento stazionario del servomotore, è costituito da una pila di lamine scanalate che contengono un filo di rame avvolto secondo uno schema specifico. Questo schema è complementare alla disposizione dei magneti sul rotore. Questi avvolgimenti determinano le caratteristiche elettriche del motore e comprendono un sistema d'isolamento che protegge i fili da cortocircuiti in relazione ai fili stessi o alle lamine dello statore. Il sistema d'isolamento regola anche la temperatura massima consentita degli avvolgimenti, poiché i fili di rame si surriscaldano quando viene applicata la corrente.

I cuscinetti

Il rotore si inserisce all'interno dello statore, che comprende una piccolissima intercapedine d'aria tra il diametro esterno dei magneti del rotore e il diametro interno delle lamine del motore. Il rotore ruota liberamente ed è centrato nello statore grazie a un sistema di cuscinetti a sfera. I cuscinetti montati a entrambe le estremità dell'albero motore sono in grado di gestire i carichi radiali e assiali previsti e il calore del rotore.

La retroazione

Il dispositivo di retroazione rappresenta un componente fondamentale del servosistema. La retroazione del motore è tipicamente un encoder o un resolver montato sull'estremità posteriore del motore (opposta all'estremità dell'albero di uscita). Il dispositivo di retroazione interagisce con il servoazionamento per fornire dati che indicano la posizione e la velocità.

Per concludere: l'alloggiamento

L'alloggiamento del motore integra il rotore, lo statore, il sistema di cuscinetti e i componenti di retroazione in un unico pacchetto, che può essere installato facilmente su una macchina. I terminali a campana anteriori e posteriori assemblati montano l'alloggiamento direttamente sullo statore. Gli alloggiamenti possono essere realizzati in materiali diversi, come alluminio, ghisa o acciaio inox, e contengono punti di uscita per connettori o cavi di alimentazione e retroazione del motore. Gli alloggiamenti di acciaio inox sono utilizzati per applicazioni che necessitano di rigorose condizioni igieniche e di lavaggio ad alta pressione. Le guarnizioni, anch'esse parte del sistema di alloggiamento, forniscono vari livelli di protezione contro l'infiltrazione dell'acqua.

Conclusione

I progettisti di motori devono saper integrare questi cinque elementi chiave per produrre servomotori efficienti, compatti e affidabili. Ogni elemento deve supportare le prestazioni complessive del motore, fornendo un pacchetto ottimizzato che rappresenti una soluzione con servomotore ad alte prestazioni.

Info sull'autore

Kollmorgen Experts

Questo blog è il risultato della collaborazione di un team di esperti di motion & automation in Kollmorgen, tra cui ingegneri, addetti al servizio clienti ed esperti di progettazione. In qualsiasi fase del vostro progetto vi troviate, noi siamo qui per aiutarvi.

Consulta un esperto
Aerospaziale e Difesa
Applicazioni
Business
Embedded Motion
Engineering
Fieldbus
Food Regulations
Generale
I veicoli a guida automatica
Installazioni - consigli
Interconnectivity
La nostra storia
Medicale
Oil and Gas
Packaging
Partnerships universitarie
Robotica
Tecnologia