Back to top

Sono molti gli aspetti da considerare quando si deve scegliere un attuatore lineare ad azionamento diretto per un'applicazione specifica, ad esempio velocità o forza necessarie, il profilo di movimento, l'alloggiamento fisico disponibile, fattori ambientali. La soluzione scelta per l'attuatore dovrà quindi garantire i requisiti di forza di carico e velocità, adattarsi allo spazio disponibile ed offrire prestazioni in base alle condizioni ambientali cui è soggetta l'applicazione.

Sono diversi i requisiti prestazionali di cui tenere conto quando si seleziona un motore passo-passo per un'applicazione. Lo strumento di ottimizzazione per motori passo-passo è il modo più rapido ed affidabile per determinare queste esigenze.

Un motore passo-passo è un semplice motore sincrono brushless bifase contenente un rotore magnetizzato a segmenti e uno statore costituito da un certo numero di bobine elettromagnetiche. Una volta alimentate, le bobine creano poli positivi e negativi che spingono o tirano il rotore magnetizzato a segmenti per farlo ruotare.

L'obiettivo di un sistema AGV è il trasporto efficiente di merci in un ambiente specifico. I sistemi AGV rappresentano un investimento notevole, pertanto è auspicabile un livello elevato di utilizzo nonché alti tassi di consegne all'ora per ottenere un buon ROI.

Un attuatore lineare ad azionamento diretto, che utilizza un servomotore lineare a magneti permanenti, produce forza e velocità in base alla corrente e alla tensione fornite e realizza un movimento lineare lungo l'asse azionato. Il servomotore lineare è una parte di un sistema ad anello chiuso che eroga forza e velocità in funzione di un comando proveniente da un servocontroller che utilizza la retroazione per chiudere l'anello. In parole povere, un servomotore lineare si comporta esattamente con un servomotore rotativo, è semplicemente appiattito e diritto.

Le aziende che operano nell'ambito dei beni di consumo investono da tempo nella progettazione dell'esperienza utente (UX) e ne hanno intuito il potenziale. Un'esperienza utente positiva rappresenta un fattore distintivo chiave nel mercato di oggi e l'adattamento a livello aziendale alle esigenze dei clienti, finalizzato a garantire loro la miglior esperienza possibile, permette di consolidare il brand e le relazioni con i clienti nel lungo periodo.

Kollmorgen Automation fa parte di Kollmorgen, che a sua volta appartiene al gruppo Altra Industrial Motion quotato al Nasdaq. L'azienda sviluppa e commercializza prodotti e servizi correlati a soluzioni di automazione per applicazioni tra cui gestione del magazzino e produzione. Le radici di Kollmorgen Automation fanno capo ad un'azienda svedese a conduzione familiare (NDC - Netzler & Dahlgren Co AB) fondata negli anni '60, che sviluppa soluzioni per veicoli a guida automatica sin dagli anni '70.

Il margine di fase è una misura nell'ambito della frequenza, presa da un diagramma di Bode, che calcola la quantità di ritardo di fase al di sopra di -180 gradi nel punto sul grafico dell'ampiezza che attraversa 0 dB (guadagno incrociato sulla frequenza).

La scelta di un servoazionamento dipende dal servomotore specifico utilizzato nell'applicazione. I requisiti di motion del meccanismo azionato determinano le esigenze in termini di tensione e corrente del servomotore, cioè le informazioni chiave necessarie per la scelta di un servoazionamento.

Il margine di guadagno dell'ampiezza è una misura nell'ambito della frequenza, presa da un diagramma di Bode, che rileva l'ampiezza al di sotto di 0 dB nel punto di frequenza più basso quando la fase raggiunge i -180 gradi (frequenza di crossover di fase).

Pages

Blog Taxonomy Helper

Aerospaziale e Difesa
Applicazioni
Business
Embedded Motion
Engineering
Fieldbus
Food Regulations
Generale
I veicoli a guida automatica
Installazioni - consigli
Interconnectivity
La nostra storia
Medicale
Oil and Gas
Packaging
Partnerships universitarie
Robotica
Tecnologia
Subscribe to Blog in Motion