Back to top

Benvenuti nel Blog in Motion di Kollmorgen. Per molti anni abbiamo arricchito di informazioni il grande mondo del web attraverso white paper, documenti tecnici e webinar. Ci piace condividere con voi le nostre conoscenze anche tramite i canali social: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+, e YouTube RSS. A questi si aggiungono Blog in Motion, che copre una vasta gamma di argomenti, e i contributi di alcuni autori che vantano grande esperienza nel settore dell’automazione.

Fino agli inizi del nuovo millennio era prassi abituale acquistare azionamenti, motori e cavi da fornitori differenti. Oggi, i cavi di connessione non sono più considerati come un accessorio ma un vero e proprio prodotto che richiede un livello di competenza simile a quello di qualsiasi altro prodotto. Solo la società che ha progettato motore e azionamento è in grado di effettuare le scelte più appropriate per offrire ai propri clienti una connessione di qualità e la flessibilità di adattarsi alle esigenze applicative.

Di norma, in discussioni su questi termini, la parola chiave per noi è attuatore. Pertanto, volendo essere più precisi, qual è la differenza tra un attuatore lineare e un attuatore rotativo?

Gli attuatori lineari, sostanzialmente, spostano qualcosa lungo una linea diritta, in genere avanti e indietro. Gli attuatori rotativi, per contro, imprimono a un oggetto una rotazione di alcuni gradi in un cerchio – e il numero di gradi può essere limitato o infinito.

Quindi, attuatore lineare: movimento avanti e indietro; attuatore rotativo: movimento circolare.

Robot, macchine e AGV caratterizzano ogni istante della nostra quotidianità, non solo nel settore industriale: un preciso controllo del moto è imprescindibile. L’unione delle due tecnologie di motion (servoazionamenti) e movimento (AGV) consente a KOLLMORGEN di svolgere un ruolo da protagonista con soluzioni di “Motion in Movement – 4.0 Ready” per proporre sistemi integrati e completi, pronti per l’Industria 4.0.

Non è la prima volta che nel nostro Blog in Motion affrontiamo il tema dei dispositivi di retroazione, ma oggi vogliamo soffermarci sulle tendenze attuali che si profilano all’orizzonte riguardo ai dispositivi di retroazione per servoapplicazioni. Abbiamo rivolto a Dan Wolke alcune domande sul futuro orientamento del mercato

Domanda: Che cosa si intende con TENV (Totally Enclosed Non-Ventilated mean) parlando di un servomotore?

Cablaggi ridotti, armadio più piccolo, minor calore... maggiore flessibilità!
“L’FDA Food Safety Modernization Act (FSMA - Legge per la Modernizzazione della Sicurezza Alimentare) emanato dalla FDA, la riforma più ampia degli ultimi 70 anni di legislazione statunitense in materia di sicurezza alimentare, è stata approvata dal presidente Obama il 4 gennaio 2011. Questa legge mira a garantire la sicurezza dell'approvvigionamento alimentare negli Stati Uniti, spostando il focus sulla prevenzione di eventuali contaminazioni alimentari piuttosto che su interventi postumi”, Food and Drug Administration (FDA).
I robot collaborativi (cobots) sono robot studiati per lavorare in sicurezza con i loro colleghi umani. Un sottoinsieme di robotica collaborativa presenta tecniche di sicurezza innovative che rendono assolutamente superfluo interporre una barriera di sicurezza tra l’uomo e il robot: una tecnologia di cui può beneficiare un’ampia gamma di applicazioni.
Tutti quanti conosciamo l’espressione “think outside the box”, ossia “uscire dagli schemi”, letteralmente “dalla scatola”.
Domanda: Ho necessità di utilizzare un servomotore in condizioni di vuoto, quali sono gli aspetti da tenere in considerazione?

Pages

Blog Taxonomy Helper

Aerospaziale e Difesa
Applicazioni
Business
Embedded Motion
Engineering
Fieldbus
Food Regulations
Generale
I veicoli a guida automatica
Installazioni - consigli
Interconnectivity
La nostra storia
Medicale
Oil and Gas
Packaging
Partnerships universitarie
Robotica
Tecnologia
Subscribe to Blog in Motion