Back to top

Sabotaggio!

07 Ago 2014
Stephen Kalafut

"Siete dei buffoni! Non avete nessuna possibilità! Non riuscirete a battermi!" gridavo al mio team dopo aver superato con successo un'altra sfida. La competizione si riscaldò. Alcuni giorni prima avevo installato un sistema di movimentazione lineare con un servomotore e un servoazionamento sfidando i miei colleghi a "rompere" il sistema e sfidarmi a ripararlo. Avrei pagato il pranzo a chi mi avesse battuto. Sostanzialmente erano dei sabotatori a contratto.

Da tecnico commerciale stavo diventando tecnico specializzato. Lo seppi a novembre e a gennaio stavo trasferendo la mia vita e la mia carriera in un territorio con clienti pieni di diverse esigenze e senza supporto locale. Come vi preparereste per qualcosa del genere? I direttori responsabili fanno questa stessa domanda quando viene assunto un tecnico. I corsi di formazione possono diventare noiosi e ripetitivi, le diapositive di PowerPoint invecchiano e quando vi viene detto di "giocare" con un sistema che avete appena imparato a conoscere è un po' come giocare a pallanuoto prima di imparare a nuotare. Quindi ho ideato un piccolo gioco per aiutarmi a imparare a nuotare e voglio insegnarvelo perché lo usiate per i vostri nuovi tecnici, o se siete tecnici da poco tempo per aiutarvi a muovere i primi passi nell'acqua.

Le mie parole scortesi fecero emergere la natura competitiva del mio team, come avrei visto settimane dopo. Uno dopo l'altro mi sabotarono in modo diversi. Dati non corretti nell'azionamento del motore, fasi invertite, problemi di cablaggio degli encoder, ecc. In una sfida dovetti calibrare il sistema per ottenere un determinato tempo di assestamento. In un altro caso dovetti trovare un pin mancante in un connettore Intercontec (questo sabotaggio scontentò parecchio il proprietario del cavo). Ogni volta ne provarono una diversa e ogni volta provai, sudai ed infine risolsi il problema.

Demo cedevolezza con servomotore AKM


Finalmente il mondo reale

Mi trasferii a gennaio portando sul campo tutte le nuove competenze di risoluzione dei problemi acquisite. Per il momento avevo vinto il nostro gioco poiché nessuno era riuscito a battermi e avevo guadagnato molto in termini di capacità. Sebbene i clienti abbiano l'abitudine di sottoporre ogni volta un problema nuovo, grazie a questo gioco acquisii una buona base per affrontare qualsiasi tipo di sistema. Lo consiglio agli uffici che assumono tecnici addetti all'assistenza. È proprio come sul campo, se non riuscite a risolvere il problema pagate il pranzo.

Info sull'autore

Stephen Kalafut

Stephen Kalafut - Author
Steve collabora con Kollmorgen da 6 anni svolgendo mansioni nel reparto addestramento, come addetto alle vendite e tecnico per applicazioni sul campo. Ama le sfide, gli sport di gruppo e la vita all'aria aperta. È attratto dalle più recenti tecnologie e dagli sviluppi futuri.Potete contattare Steve scrivendo a[email protected]

Blog Taxonomy Helper

Aerospaziale e Difesa
Applicazioni
Business
Embedded Motion
Engineering
Fieldbus
Food Regulations
Generale
I veicoli a guida automatica
Installazioni - consigli
Interconnectivity
La nostra storia
Medicale
Oil and Gas
Packaging
Partnerships universitarie
Robotica
Tecnologia