Back to top

La storia della sfera

28 Apr 2017
Emily Blanchard

Tutti quanti conosciamo l’espressione “think outside the box”, ossia “uscire dagli schemi”, letteralmente “dalla scatola”.

In Kollmorgen facciamo proprio questo. Ma la realtà è che dobbiamo anche pensare a cosa c’è dentro la “scatola”. Il nostro lavoro è proteggerne il contenuto. I nostri OEM ci richiedono di conoscere sempre tale contenuto, in modo che la scatola funzioni e sia affidabile. Ma gli OEM guardano anche oltre: è adatta, è più piccola, qual è il vantaggio? E quando i nostri clienti parlano, noi li ascoltiamo. Questo è l’obiettivo chiave per Kollmorgen. Abbiamo anche ascoltato i clienti dei nostri OEM e gli utenti finali: loro parlavano e noi ascoltavamo attentamente. E durante queste conversazioni, ci siamo accorti che le nostre scatole talvolta rappresentavano un ostacolo. Scatole da smontare, scatole sul pavimento, scatole con sopra delle borse, scatole dentro altre scatole.

sferaLa sfera Ci siamo chiesti il perché Lo scopo di una scatola è contenere qualcosa. Raccolgono la polvere, contengono i germi, trattengono l’acqua e gli agenti patogeni. Potremmo semplicemente pensarla diversamente, ma invece noi abbiamo deciso di eliminare la scatola. Si potrebbe pensare che siamo pazzi, ma stiamo solo valutando tutte le prospettive.

Lo sapevate che la forma più igienica è la sfera? È facile da pulire, non è un ricettacolo di germi, i batteri non possono annidarsi, i patogeni non riescono a insediarsi. La listeria non può insinuarsi nei bordi o lungo le crepe. Abbiamo preso la scatola di cui parlavano i nostri utenti finali (impacchettamento, smontaggio e pulitura) e l’abbiamo progettata pensando a una sfera. L’abbiamo realizzata liscia, arrotondata nei bordi, abbiamo eliminato angoli e crepe e rimosso giunture. Continuiamo a proteggere il contenuto, ma permettiamo anche agli utilizzatori di proteggere l’esterno. Così possono togliere le scatole dal pavimento e le borse dalle macchine. Possono pulirle e spruzzarle e poi andare a casa prima. E ripetere il tutto la sera dopo.

Kollmorgen aiuta gli innovatori della sicurezza alimentare. Come fa la sfera a favorire l’innovazione?

Info sull'autore

Emily Blanchard

Emily Blanchard - Author
Emily lavora per Kollmorgen da più di 9 anni. Dopo gli inizi nell’area vendite, ha proseguito il suo percorso professionale come Technical Writer e attualmente ricopre il ruolo di e-Learning Instructional Designer (per Kollmorgen è stata attiva anche nel mondo dei Social media). Emily è laureata in Comunicazione presso la Virginia Tech e sta conseguendo un Master in Istruzione e Formazione per Adulti. È sempre pronta a scambiare una parola scherzosa e ha scoperto che anche il mondo dell’engineering e del business hanno un loro senso dell’umorismo. Nel tempo libero le piace guardare film, si diletta in cucina e nel giardinaggio, e, soprattutto, adora trascorrere il tempo con il marito e i due figli. Emily Blanchard

Blog Taxonomy Helper

Aerospaziale e Difesa
Applicazioni
Business
Embedded Motion
Engineering
Fieldbus
Food Regulations
Generale
I veicoli a guida automatica
Installazioni - consigli
Interconnectivity
La nostra storia
Medicale
Oil and Gas
Packaging
Partnerships universitarie
Robotica
Tecnologia