Back to top

AKD BASIC - è proprio Basic?

18 Mar 2016
Bob White

I nostalgici si chiederanno quando hanno avuto a che fare per la prima volta con il linguaggio BASIC. Ma che cos'è il linguaggio BASIC? Un po' come quando si parla di dischi, 45 giri o addirittura di vinile e alcuni "giovani" guardano stupiti e chiedono: "Cosa?", dopo aver tolto gli auricolari dalle orecchie e aver messo in pausa i loro MP3. BASIC significa "Beginner’s All-purpose Symbolic Instructional Code", ossia codice di istruzione simbolico multiuso per principianti. Ho utilizzato per la prima volta il linguaggio Basic per programmare un computer nel 1976, quando esisteva già da oltre 10 anni. Il linguaggio BASIC è sopravvissuto per tutti questi anni, nelle schede perforate, nei floppy disc, nei drive dei CD e ora dei dischi allo stato solido. Il BASIC sta per compiere 50 anni ed è cresciuto, influenzando i codici attuali, come il Visual Basic e il .Net framework. Ma perché si parla tanto di AKD BASIC?

AKD BASIC - Screenshot

AKD è un servoazionamento ad alte prestazioni di Kollmorgen, disponibile sul mercato da circa 18 mesi. Offre buone prestazioni e una certa flessibilità, con un'ampia gamma di bus di comunicazione. Ora è disponibile per la prima volta in una versione programmabile che utilizza una variante del linguaggio di programmazione BASIC, aprendo così le porte a una soluzione economica e molto potente per una vasta gamma di applicazioni su macchine il cui funzionamento, in passato, richiedeva un controller supplementare di alto livello. Pensate al significato dell'acronimo BASIC: codice di istruzione simbolico multiuso (ossia flessibile) per principianti. Sì, pensato proprio per i principianti. Avete quindi a disposizione le prestazioni e la potenza dell'AKD, con la semplicità e la flessibilità di un codice di programmazione che vi permette, in molti casi, di sostituire un PLC, molto più costoso e ingombrante, o un altro controller di livello più elevato (probabilmente usando un linguaggio di programmazione come il C++ o comunque meno adatto ai "principianti") e mantenere ugualmente le prestazioni e la funzionalità necessarie!

Il ritorno al BASIC è la soluzione vincente!

Info sull'autore

Bob White

Bob White - Author
Bob White lavora in Kollmorgen da oltre 30 anni, in questa sua lunga carriera ha ricoperto molteplici ruoli tra cui: Product Marketing, Engineering, Industrial Marketing, Territory Management, Ingegneria dei Sistemi, Formazione; fino ad arrivare alla sua attuale occupazione: Digital Marketing. I suoi articoli sono pubblicati in diverse riviste di settore. Bob è famoso nello Stato della Virginia in quanto ha contribuito alla creazione di una famosa tradizione calcistica collegiale: il ballo denominato “The Sousaphone” con la canzone “Hokie Pokie”. Da oltre trent’anni questo è il ballo tradizionale eseguito prima di ogni partita di calcio della squadra Virginia Tech. 

Blog Taxonomy Helper

Aerospaziale e Difesa
Applicazioni
Business
Embedded Motion
Engineering
Fieldbus
Food Regulations
Generale
I veicoli a guida automatica
Installazioni - consigli
Interconnectivity
La nostra storia
Medicale
Oil and Gas
Packaging
Partnerships universitarie
Robotica
Tecnologia